AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI 5 (CINQUE) INCARICHI DI COLLABORAZIONE NELL’AMBITO DELLE ATTIVITÀ DI CATALOGAZIONE PROGRAMMA 2018

Tipo
avviso pubblico
Scadenza
07/10/2019
Data pubblicazione
27/09/2019
Ufficio emittente
Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti
R.U.P.
Dott.ssa Licordari Francesca - Dott. D'Attanasio Marco
Allegati
Catal2018_Bando
Allegati
Catal_2018_Istanza partecipazione
Allegati
Catal2018_All_B
Allegati
Catal2018_All_C

Note/Riferimenti

AVVISO PUBBLICO PER IL CONFERIMENTO DI 5 (CINQUE) INCARICHI DI COLLABORAZIONE NELL’AMBITO DELLE ATTIVITÀ DI CATALOGAZIONE PROGRAMMA 2018


1 - Oggetto

Con il presente Avviso la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti (di seguito, Soprintendenza) indice una procedura comparativa finalizzata al conferimento di n. 5 (cinque) incarichi individuali con affidamento diretto, ai sensi dell'art. 7 del D.Lgs. 165/2001, per attività di catalogazione e inventariazione patrimoniale.
Ai sensi della legge 368/1998 e del decreto 5418 per l’anno 2018 con il quale sono stati accreditati € 11.000,00 (euro undicimila/00) sul capitolo 7952/PG27/2018, questo Ufficio ha programmato di destinare tale importo per le seguenti attività:

Progetto A
€ 6.000,00 (euro seimila/00) per l’individuazione dei contesti di scavo archeologico i cui reperti sono conservati nei depositi statali e per l'inventariazione patrimoniale di lotti di materiale archeologico e di oggetti singoli, secondo il sistema di codice ternario/quaternario, corrispondenti a non meno di 1500 contenitori.
Il progetto prevede che i contesti di scavo siano individuati e descritti tramite authority file DSC 4.00 e che l'inventariazione patrimoniale sia realizzata tramite il Modulo Inventariazione Patrimoniale 1.00 e 2.00 (MINP), entrambi sulla piattaforma SIGECweb. Un esempio di compilazione è disponibile nell'allegato B. Tutte le informazioni relative al sistema SIGECweb sono consultabili al sito www.iccd.beniculturali.it.
L’attività comprende inoltre complemento di etichette opportunamente predisposte su tutti i contenitori ovvero oggetti sottoposti a inventariazione.
Una copia cartacea sarà consegnata alla SABAP Lazio.

Progetto B
€ 5.000,00 (euro cinquemila/00) per l’inventariazione patrimoniale di oggetti singoli conservati nel deposito del Comune di Ponza (LT), secondo il sistema di codice ternario, corrispondenti a non meno di 140 beni mobili.
Il progetto prevede che l’inventariazione patrimoniale sia realizzata tramite il Modulo Inventariazione Patrimoniale 1.00 e 2.00 (MINP) sulla piattaforma SIGECweb. Un esempio di compilazione è disponibile nell’allegato C. Tutte le informazioni relative al sistema SIGECweb sono consultabili al sito www.iccd.beniculturali.it.
L’attività comprende inoltre la siglatura di tutti gli oggetti sottoposti a inventariazione.
Si sottolinea che i vincitori dovranno essere presenti in simultanea, data la dimensione degli oggetti da movimentare.


2 — Importi

Per il progetto A è previsto il conferimento di 3 (tre) incarichi dell’importo di 2.000,00 (duemila/00) euro lordi ciascuno, destinati alla schedatura in quaternario di non meno di 500 (cinquecento) contenitori.

Per il progetto B è previsto il conferimento di 2 (due) incarichi dell’importo di 2.500,00 (duemilacinquecento/00) euro lordi ciascuno, destinati alla schedatura in ternario di non meno di 70 (settanta) beni mobili, collocati fisicamente in deposito presso il Comune di Ponza (LT);


3- Requisiti di ammissibilità delle candidature

3.1. Requisiti di legge per l’accesso al Pubblico Impiego di cui all’art. 2 del Decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487 e in particolare:

a) Cittadinanza italiana o straniera, nel qual caso si chiede la conoscenza della lingua italiana; Pieno godimento dei diritti civili e politici;
b) Assenza di carichi pendenti e non aver riportato condanne penali (intendendo come tale anche quella che segue al cosiddetto patteggiamento);
c) Assenza di provvedimenti interdettivi dai pubblici uffici con sentenza passata in giudicato; non essere stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione per persistente insufficiente rendimento ovvero dichiarati decaduti ai sensi dell'art. 127, primo comma, lettera d), del D.P.R. 10 gennaio 1957 n.3;
d) Essere in possesso di Partita IVA ai sensi dell'art. 7, comma 6 del D. Lgs. 165/2001 così come modificato dal D.Lgs. 25 maggio 2017, n. 75. Saranno ammessi con riserva i candidati che non sono in possesso di partita IVA al momento della candidatura, ma che dovranno obbligatoriamente regolare la situazione prima della stipula del contratto.

3.2. Requisiti professionali

a) Comprovata e documentata esperienza professionale specifica in attività di catalogazione secondo gli standard catalografici nazionali ICCD;
b) Conoscenza del sistema SIGECweb;
c) Ottima conoscenza degli strumenti informatici, in particolare utilizzo del pacchetto Office;
d) Possesso del diploma di laurea magistrale o specialistica in discipline archeologiche, con comprovata esperienza nella attività di documentazione e organizzazione di depositi archeologici. Sono ammesse le lauree vecchio ordinamento corrispondenti per entrambi i Settori;
e) Per il progetto B è titolo preferenziale la laurea in Archeologia Classica con comprovata e documentata conoscenza della ceramica romana (classificazione delle anfore).

I requisiti devono essere posseduti alla data di presentazione delle candidature. Per i titoli di studio conseguiti all’estero è richiesta una dichiarazione di equipollenza. II candidato non in possesso dei requisiti di cui ai punti 3.1 e 3.2 si intende automaticamente escluso, senza alcun onere di comunicazione da parte di questa Soprintendenza.


4-Modalità e tempi di esecuzione dell’incarico

L’attività prevede l'esclusivo utilizzo del sistema SIGECweb e presuppone la conoscenza circa le procedure di catalogazione per mezzo del suddetto sistema da parte del candidato. È inoltre richiesta la disponibilità allo svolgimento delle attività suddette presso i depositi oggetto dell'incarico ai fini della raccolta dei dati, del successivo inserimento nel sistema SIGECWeb e dell’apposizione delle etichette, e alla verifica dei dati pregressi di inventariazione patrimoniale presso la sede della Soprintendenza.
L’incarico dovrà essere assegnato entro il 15/10/2019 e avrà durata massima di 2 mesi dalla data di stipula del contratto.


5-Modalità di presentazione della candidatura

Le candidature potranno essere presentate dal giorno di pubblicazione del presente Avviso sul sito www.sabap_lazio.beniculturali.it, sezione "Bandi e Avvisi" e per i successivi 10 giorni naturali e consecutivi (scadenza: 07 ottobre 2019, ore 12.30). Al momento della presentazione della domanda il candidato dovrà indicare per quale progetto intende partecipare. È possibile candidarsi per entrambi i progetti, inviando due domande distinte. L’eventuale candidato vincitore di entrambi i progetti dovrà optare necessariamente per uno dei due.
Possono presentare domanda di candidatura solo le persone fisiche rappresentate da singoli esperti in possesso dei requisiti richiesti. Non è prevista né ammessa la candidatura di persone giuridiche quali società, associazioni, enti etc.

Gli interessati a presentare candidatura devono obbligatoriamente, pena la non ammissibilità, compilare e sottoscrivere in originale l’Allegato A (Domanda), allegare il Curriculum Vitae in formato europeo, e inviarli unitamente alla fotocopia di un documento di identità in corso di validità, tramite PEC all'indirizzo: mbac-sabap-laz@mailcert.beniculturali.it.

La domanda assume valore di dichiarazione sostitutiva resa ai sensi e per gli effetti del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, con la quale il candidato autocertifica i propri dati personali, il possesso dei requisiti di partecipazione alla presente procedura, di non avere a proprio carico procedimenti penali in corso e di godere pienamente dei diritti civili e politici.
Non saranno prese in considerazione, e comporteranno pertanto l’esclusione dalla procedura, senza alcun onere di comunicazione da parte di questa Soprintendenza:

a) Le domande pervenute con modalità diverse dalla procedura descritta;
b) Le domande prive dell’Allegato Curriculum Vitae debitamente sottoscritto e della copia di un documento in corso di validità;
c) Le domande prive della dichiarazione di equipollenza nel caso di titolo di studio conseguito all’estero.


6-Selezione degli esperti

Visto l’oggetto dell’incarico che richiede specifiche competenze tecnico scientifiche, i professionisti verranno selezionati tra i candidati tenendo conto dei curricula presentati, individuati dalla Commissione del Servizio Catalogo della Soprintendenza costituita da tre funzionari della Soprintendenza.

6.1 Punteggi (max. 70 punti)

Esperienze lavorative nel settore specifico
Prestazioni nell'ambito di enti pubblici e privati riconosciuti a livello nazionale e internazionale; affinità della prestazione con l’oggetto dell’incarico; durata; ruolo ricoperto; ricerche e studi in materie afferenti all'oggetto dell’incarico; docenze. Punteggio massimo: 30.

• punti 0: se non si è mai avuto un incarico di catalogazione
• punti 10: se si è avuto almeno un incarico di catalogazione della durata di meno di 6 mesi (o meno di 100 schede)
• punti 20: se si è avuto almeno un incarico di catalogazione della durata di più di 6 mesi (o più di 100 schede)
• punti 10: per attività di catalogazione inerenti alla tematica del progetto prescelto.

Istruzione e formazione
Livello e durata della formazione post laurea; affinità titolo di studio con l’oggetto dell’incarico; votazioni conseguite. Punteggio massimo: 30.
• punti 0: laurea non attinente (non ammesso alla selezione)
• punti 5: solo laurea triennale
• punti 10: laurea magistrale/specialistica attinente
• punti 5: laurea magistrale/specialistica affine
• punti 8: diploma di specializzazione
• punti 12: dottorato
• punti 6: master biennale di 2° livello
• punti 3: master annuale di 2° livello
• punti 1: master di 1° livello

Pubblicazioni
Rilevanza e affinità con contenuti dell'incarico. Punteggio massimo: 10.

• punti 1: per ogni pubblicazione
• punti 5: per ogni monografia

Al termine delle operazioni di valutazione dei curricula la Commissione provvederà a redigere una graduatoria di merito tenendo conto del numero degli incarichi di cui si prevede l’affidamento ed eventualmente a indire il colloquio per la verifica dei requisiti.
Previo accertamento della regolarità formale degli atti, le graduatorie definitive saranno approvate con atto del Soprintendente. Le graduatorie definitive verranno pubblicate sul sito istituzionale della Soprintendenza. Ai candidati risultati vincitori verrà comunicato tramite e-mail l’esito della procedura.
I titoli saranno attestati con autocertificazione ai sensi dell'Art. 46, D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445.


7-Modalità di conferimento e svolgimento degli incarichi

Le modalità, le condizioni economiche e la durata dell'incarico saranno regolate da apposito contratto sottoscritto tra le parti. Fatte salve eventuali proroghe, il contratto si considererà risolto alla data di scadenza. Nel caso in cui l’esecuzione dell’incarico dovesse risultare parziale (numero di schede compilate inferiore a quanto specificato al punto 2 del presente avviso), dall’importo stabilito verrà detratta una somma pari a € 4,00 (euro quattro/00) per ogni scheda non compilata per il progetto A e € 25,00 (euro venticinque/00) per ogni scheda non compilata per il progetto B.


8-Privacy

Ai sensi del GDPR 2016/679:
il trattamento dei dati sarà effettuato dalla Soprintendenza con sede a Roma, in Via Pompeo Magno 2, nei limiti necessari a perseguire le sopra citate finalità, con modalità e strumenti idonei a garantire la sicurezza e la riservatezza dei richiedenti. Con riferimento alle disposizioni del GDPR, utilizzerà i dati contenuti nelle domande di partecipazione ai soli fini della gestione della procedura comparativa e del conferimento degli incarichi. Gli stessi potranno essere comunicati unicamente per gli adempimenti di legge.
Il conferimento dei dati è obbligatorio ai fini dell’esame dei requisiti di partecipazione posseduti dai candidati. Detto conferimento, nel rispetto dei principi di cui al predetto decreto legislativo, costituisce tacito assenso al trattamento dei dati personali.
Il presente Avviso non vincola, in alcun modo, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per le province di Frosinone, Latina e Rieti e può essere modificato, sospeso o revocato per esigenze amministrative e giuridiche, senza che i candidati che abbiano presentato domanda possano vantare alcuna pretesa.
I candidati sono pregati di indicare in modo chiaro per quale incarico (Progetto A o Progetto B) presentano domanda, compilando l’opportuno campo della domanda di cui all’allegato A.


Roma, 27 Settembre 2019

LA SOPRINTENDENTE
Paola Refice



Il funzionario responsabile del Catalogo settore Archeologia
Francesca Licordari



Il funzionario responsabile del Catalogo settore Storico-artistico
Marco D’Attanasio